La qualifica di Istruttore Cinofilo equivale al terzo livello di formazione.

L’Istruttore Cinofilo si occupa di istruire ed addestrare cani ad un livello avanzato.
L’Istruttore Cinofilo deve possedere una conoscenza approfondita dei comportamenti e della mente del cane ed operare dove le dinamiche relazionali tra cane e partner umano sono alterate.
L’Istruttore Cinofilo può intervenire nella rieducazione di cani con problemi comportamentali.
L’Istruttore Cinofilo può collaborare con il Medico Veterinario Comportamentalista.
L’Istruttore Cinofilo deve conoscere le basi delle varie discipline sportive cinofile.
Per diventare Istruttore Cinofilo è necessario possedere la qualifica di Educatore Cinofilo, frequentare il Corso per Istruttore Cinofilo ACSI e superare con esito positivo l’esame.
La formazione dell’Istruttore Cinofilo dovrà essere minimo di 300 ore comprendendo materie di carattere teorico-pratico.  Per ricevere il Diploma di Istruttore Cinofilo ACSI è necessario aver superato l’Esame che si svolgerà alla fine del Corso.
L’Esame deve comprendere una parte teorica e una parte pratica.

PROGRAMMA

Argomenti teorici:

Le scienze comportamentali a confronto.  Storia dell’apprendimento.  L’etologia e lo studio del comportamento animale. Condizionamento classico. Condizionamento operante. Approccio cognitivo- zooantropologico. Apprendimento per imitazione sociale. Evoluzione e comportamento della specie Canis lupus familiaris . Studio approfondito della mente del cane. Studio del profilo ontogenetico e del profilo filogenetico del cane. La zoosemiotica e lo studio approfondito del linguaggio del cane. Storia delle razze e attitudini di razze. L’intelligenza sociale operativa del cane. Analisi del comportamento e degli stati emotivi del cane.  Le motivazioni nei cani. Le emozioni nei cani. Lo Stress. Il concetto di equilibrio dinamico nel processo comportamentale del cane. I problemi delle varie fasi di sviluppo caratteriale.  I principali problemi comportamentali: aggressività, paure e fobie, ipercineticità. Stereotipia, attività rediretta, attività di sostituzione . Le basi neurologiche dell’ansia nel cane. Le teorie dell’attaccamento da Sigmund Freud a John Bowlby.  Lo studio del processo dell’attaccamento nel cane . Lo studio dei problemi comportamentali causati dall’assenza del processo di attaccamento nel cane.  Dinamiche di relazione e disturbi di comunicazione interspecifica. Dinamiche di relazione e disturbi di comunicazione intraspecifica. Pianificare le classi di socializzazione.  Il Training dei cani spalla. Le modalità d’intervento nei disturbi comportamentali del cane. Operare cambiamenti sul comportamento del cane lavorando sulle sue emozioni, sulle sue motivazioni e sul suo arousal. Intervenire sull’acquisizione degli autocontrolli del cane. Intervenire sul sistema cane-famiglia in tutte le sue dimensioni. Le dinamiche relazionali nell’ambito familiare.  Le attività olfattive, intese come strumenti di cambiamento cognitivo e relazionale. Le competenze di intervento comportamentale nella differenza dei ruoli e nella collaborazione con il Medico Veterinario Comportamentalista. Metodi di osservazione. La struttura della valutazione comportamentale. Clicker Training. Shaping. Targeting. Conoscenza delle varie Discipline Sportive riconosciute dall’ACSI. Tecniche avanzate di addestramento sportivo.  Applicazione delle Abilità fisiche del cane nell’attività rieducativa. La scelta dello sport giusto nell’intervento comportamentale. Operare cambiamenti sul comportamento del cane attraverso lo sport. Principali norme del CONI e dell’ACSI.

Pratica:

L’allievo svolgerà esercizi di base applicati a situazioni particolari ed esercizi basati su delle tecniche avanzate di addestramento sportivo. L’allievo si eserciterà nell’insegnamento della costruzione di esercizi complessi. L’Istruttore dovrà assistere a percorsi rieducativi di cani con  problemi comportamentali.  Il Training rieducativo del cane avrà come scopo l’accrescimento della sua competenza emotiva e psicologica . Nello specifico si interverrà sull’acquisizione di autocontrolli da parte del cane, delle sue possibilità operative e sulla modifica degli stati emotivi ed emozionali a breve e a lungo termine. Il Training rieducativo sarà basato su metodi cognitivo e zooantroplogici.

 

Corso Istruttore Cinofilo