La qualifica di Educatore Cinofilo/Tecnico Sportivo di Base equivale al secondo livello di formazione.

L’Educatore Cinofilo/Tecnico Sportivo di Base si occupa dell’educazione di base del cane, lavorando a stretto contatto con il proprietario. Gli interventi dell’Educatore mirano, inoltre, ad un’educazione sportiva di base del cane. L’educazione sportiva di base si pone due obiettivi principali:

  • accrescere le abilità fisiche e mentali del cane
  • migliorare la relazione tra il proprietario e il suo partner a 4 zampe

L’Educatore Cinofilo si occupa di cuccioli e cani adulti normocomportamentali.

L’Educatore Cinofilo affianca il proprietario nell’educazione urbana, impartendo consigli di pedagogia urbana cinofila e cura la pro-socialità dei cuccioli organizzando classi specifiche di socializzazione. Il percorso formativo dell’Educatore sarà orientato ad aumentare la pro-socialità del cane (sia verso i cani che verso le persone) e ad aumentare il suo bagaglio esperienziale. L’Educatore Cinofilo collabora con l’Istruttore per la rieducazione di cani che manifestano criticità e con il Tecnico nei percorsi di avviamento all’Attività Sportiva Cinotecnica (cod. CONI – AY001). L’Educatore Cinofilo interviene nella consulenza finalizzata alla scelta del cucciolo giusto per i proprietari.

Per accedere al Corso per Educatore Cinofilo è preferibile, ma non necessario, che il candidato abbia frequentato il Corso per Operatore Cinofilo.

L’Educatore Cinofilo/Tecnico Sportivo di Base potrà accedere ai Corsi di specializzazione per Tecnici e al Corso per Istruttore Cinofilo.

La formazione dell’Educatore Cinofilo/Tecnico Sportivo di Base dovrà essere minimo di 200 ore comprendendo materie di carattere teorico-pratico. Per ricevere il Diploma di Educatore Cinofilo/Tecnico Sportivo di Base è necessario aver superato l’Esame che si svolgerà alla fine del Corso.

L’Esame deve comprendere una parte teorica e una parte pratica.

PROGRAMMA

Argomenti teorici:

Le origini del cane. L’etogramma del lupo. Storia del processo di addomesticamento e le sue caratteristiche. La coevoluzione. Il processo neotenico. La selezione allevatoriale.  La struttura e la conformazione fisica del cane. La comunicazione del cane. Il linguaggio del corpo.  La finestra percettiva del cane. I cinque sensi. La comunicazione feromonica. L’identità specie-specifica del cane. I segnali calmanti. Il livello di attivazione emozionale. La mimica, la postura, l’interazione tra cani. L’interazione e la comunicazione tra cane e persona. I malintesi e il dialetto comune tra due specie diverse. I caratteri dell’educazione del cucciolo. I periodi sensibili del cane. Lo stress prenatale. I feromoni materni. Storia dell’apprendimento. Condizionamento Classico. Condizionamento operante.

Approccio cognitivo-zooantropologico. Il cucciolo dall’allevamento alla nuova famiglia. Processo di attaccamento e socializzazione. Le varie tipologie di gioco. I significati e le regole del gioco. La scelta del gioco giusto per il binomio. Il valore educativo del gioco. La dimensione cognitiva del gioco. I giochi olfattivi. Il ruolo dell’Educatore Cinofilo, dalla consulenza pre-adozione all’alleanza pedagogica nel percorso educativo. Lavorare al fianco del proprietario nel rispetto dei bisogni del cane. Intervenire sulla relazione tra cane e proprietario. Studiare le dinamiche e i ruoli all’interno del branco misto. Competenze comunicative dell’educatore: l’ascolto attivo. L’intervento dell’Educatore Cinofilo rispetto ai problemi più comuni del branco misto e ai comportamenti indesiderati del cane (saltare addosso, tirare al guinzaglio, eliminazioni inappropriate…). Il bisogno biologico di attività del cane. L’attività fisica strutturata e continua nei programmi pedagogici. L’educazione sportiva dei cani. La conoscenza e l’abituazione del cane all’ambiente esterno e ai suoi stimoli. Aspetti Veterinari di Base. Nozioni di Primo Soccorso. Il CONI e gli Enti di Promozione Sportiva. Struttura e organizzazione della Cinofilia. Descrizione delle discipline cino-sportive e sociali. La gestione fiscale e la normativa delle Associazioni Sportive Dilettantistiche, delle Società Sportive e della figura dell’Educatore Cinofilo/Tecnico Sportivo di Base. La Storia dell’ACSI nella promozione sportiva, sociale, culturale e del tempo libero.

Pratica:

Esercizi di attrazione sociale del cane verso il proprietario. La comunicazione gestuale, posturale e verbale del proprietario. Esercizi di prossemica. La parola di lode. L’educazione al contatto. I segnali e le azioni fisiche di base. L’approccio ad una giusta comunicazione tra uomo e cane. La differenza tra il premio e il rinforzo. Le Tipologie e l’utilizzo del rinforzo. Il rinforzo nell’apprendimento. La motivazione, l’emozione e lo stato d’animo del cane nell’apprendimento. Il cane al guinzaglio e la comunicazione giusta del proprietario.  La passeggiata come momento relazionale del binomio. Esercizi di scacco, esercizi sulla calma, problem solving. Esercizi per migliorare l’abilità emotiva e psicologica del cane e il suo autocontrollo. Esercizi per migliorare la gestione del cane in ambito domestico. Giochi di scambio, giochi di autocontrollo, giochi olfattivi, giochi di memoria operativa. La ginnastica fisica e mentale del cucciolo. Allenare il cane all’autocontrollo attraverso il gioco Organizzare una Puppy Class.  L’Educazione Cinofila Urbana. Il primo approccio con il proprietario. La gestione di una lezione. La preparazione di un percorso educativo che miri ad un’alleanza pedagogica con il proprietario e il cane L’attività fisica strutturata e continua come prevenzione ai problemi di comportamento. Esercizi per sviluppare equilibrio, coordinazione, forza e mobilità nel cane.

Corso Educatore Cinofilo